Texto bandera UE

This project has been funded with support from the European Commission. This website reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.

Descrizione del progetto

Quello del legno è uno dei settori industriali più importanti in Europa, con circa 3 milioni di addetti nell'UE27 e con 380.000 aziende che generano un fatturato annuo di 300 miliardi di euro.

Dal momento che è il settore è costituito principalmente da PMI, esso gioca un ruolo essenziale nel raggiungimento degli obiettivi dell'Europa 2020 e in particolare per l'importante iniziativa "An industrial policy for the globalization era", che afferma la necessità di sostenere le PMI per favorire lo sviluppo di un forte comparto industriale basato sull'innovazione.

Il settore del legno è attualmente in difficoltà, principalmente per la contrazione del settore delle costruzioni, mercato di sbocco primario per i prodotti del legno. Ciononostante, come citato dalla Commissione Europea nella Comunicazione finale (2008) 113, il settore del legno sta attualmente affrontando nuove sfide e opportunità nell'implementare soluzioni innovative in risposta ai cambiamenti climatici e per diventare quel settore competitivo che ci si aspetta in Europa.

In questo contesto, il progetto Wood2Good ha come principale obiettivo l'analisi dei processi di ristrutturazione che avvengono nel settore e la redazione di raccomandazioni che garantiscano un cambiamento responsabile delle PMI del settore del legno orientate verso una Green Economy.

W2G faciliterà la comprensione della situazione occupazionale del settore, mettendo in luce il ruolo di ciascun stakeholder nell'anticipare i cambiamenti e favorendo ristrutturazioni che avvengano in modo socialmente responsabile. Si intende fornire un'analisi basata sui casi concreti di ristrutturazione; favorire il dialogo tra esperti e le best practice e promuovere proposte innovative di cambiamento, fino a giungere ad una serie di raccomandazioni.

Programma di lavoro

W2G ha definito un piano di lavoro strutturato su numerose attività per assicurare lo sviluppo del progetto. Oltre ad una serie di azioni dedicate al Project Management e all'Assicurazione di Qualità, W2G è composto da 4 principali pacchetti operativi, ciascuno dei quali contiene in sé azioni di disseminazione in modo tale da sostenerne la visibilità:

  1. Un primo pacchetto operativo punta al miglioramento della comprensione della situazione in termini occupazionali del settore legno. Il progetto parte con una attività di indagine. Inizialmente i partner progettuali mettono a disposizione un questionario on line per raccogliere dati sulla situazione del settore. Questa analisi sarà completata da un'indagine bibliografica e un evento transnazionale per analizzare la metodologia progettuale.
  2. Un secondo pacchetto di attività prevede lo scambio delle informazioni sui processi di ristrutturazione del settore legno. I partner identificheranno cioè  alcuni casi di ristrutturazione nel settore, avendo riguardo soprattutto alle PMI e, in seguito, forniranno un'analisi di questi casi. In parallelo, i  partner inviteranno esperti a partecipare a quattro workshop organizzati a livello locale in modo tale da discutere questi stessi casi e fornire le loro opinioni su possibili miglioramenti. Si punterà il focus sul ruolo dei diversi stakeholder coinvolti nei processi di ristrutturazione con particolare riferimento alla Green Economy.
  3. In una terza fase, i partner individueranno casi di eccellenza e di innovazione sull'intero territorio europeo, in modo tale da esplorare nuove possibilità di attivazione per anticipare i cambiamenti nel settore legno. Queste eccellenze saranno raccolte e presentate nello strumento informatico InnoBox e in una pubblicazione dedicata.
  4. Infine, ciascun partner condividerà e metterà a confronto le conclusioni delle attività condotte in ciascun stato e stabilirà, assieme agli altri, le raccomandazioni comuni da disseminare tra gli attori del settore a livello regionale, nazionale ed europeo, attraverso una pubblicazione  disponibile in formato cartaceo e in formato elettronico. Queste raccomandazioni si focalizzeranno principalmente sia sui processi di ristrutturazione che sposino la Green Economy sia il ruolo che ciascun stakeholder dovrebbe tenere nei suddetti processi di ristrutturazione. Una conferenza sovranazionale verrà indetta in Bruxelles per la disseminazione dei risultati.